adoro il cibo! Soprattutto nella versione integrale, non trasformata e “terrosa”. Sono stata una precoce vegetariana e dal 1997 ho iniziato a specializzarmi in alimentazione a base vegetale. Ho iniziato coltivando l’orto e autoproducendo pane e formaggi a base vegetale. C’è qualcosa di speciale nel sapere da dove viene ciò che metti nel piatto, e come è stato curato. Oggi coltivo e produco gran parte del cibo, e attendo con impazienza i miei viaggi settimanali al mercato biologico ortofrutticolo, dove amo parlare con agricoltori onesti e laboriosi, che si ritagliano una vita vendendo ingredienti buoni e sani.

Detto questo, in un mondo focalizzato su altro, chi può biasimarti se ti senti frustrato e confuso, quando leggi tutta questa confusione sulle diete? Il che porta al mio ruolo di biologa nutrizionista, setaccio miti e false leggende urbane in modo renderti più facile il compito. Studio contenuti affidabili, in modo che tu possa stabilire una connessione emotiva più sana con il cibo che scegli e individuare il percorso migliore per la salute.

Credo nel potere dello stile alimentare vegetale come mezzo di salvaguardia del Pianeta. Ritengo che grazie alle conoscenze scientifiche maturate, un gesto di prevenzione consapevole sia quello di diminuire il consumo di proteine animali. Supporto il cambiamento per l’ambiente, ma nel tuo ambiente! Per questo mi impegno a valutare ogni singolo caso, per integrare le necessità e le possibilità del singolo, secondo la sua attuale condizione di salute.

Ultimo ma mai meno importante, sono mamma di tre bambini. Come tanti altri, mi preoccupo profondamente delle tendenze preoccupanti che la prossima generazione erediterà, comprendendo nel contempo che mantenere consigli nutrizionali realistici sullo stile di vita, è vitale per una salute fisica e mentale.